Certificati di Origine

Il Certificato di Origine viene rilasciato dalle Camere di commercio ai sensi dell'art. 13 del d.P.R. 28 giugno 1955, n. 620 e costituisce il documento che attesta, unicamente per le merci destinate al mercato estero esportate in via definitiva, la nazione o le nazioni nelle quali dette merci sono state, a seconda dei casi, coltivate, estratte dal suolo, fabbricate o confezionate.

Detto certificato è rilasciato dalla Camera di commercio nella cui circoscrizione il richiedente ha il proprio domicilio (se persona fisica) ovvero la sede legale o unità operativa o filiale principale (se persona giuridica); può, comunque, essere rilasciato anche dalla Camera di commercio della Provincia in cui si trova la merce, a condizione che tale Camera sia stata delegata da quella competente.

Dal 1° giugno 2019 la domanda di rilascio del Certificato di Origine deve essere presentata in modalità telematica utilizzando l'applicativo Infocamere CERT'O.

CERT'O è il servizio che la Chambre mette a disposizione degli utlizzatori di Certificati di Origine per l'invio telematico delle richieste

La compilazione del documento avviene attraverso una procedura informatica. Al termine della stessa, i dati del Certificato ed i documenti da allegare vengono trasmessi via internet ad un apposito Sportello Telematico per consentire l'istruttoria da parte della Camera.

L’istanza deve essere firmata digitalmente.

I diritti di segreteria dovuti per il Certificato di Origine sono di € 5,00 pagabili per via telematica.

Sulla base di quanto ricevuto l’Ufficio effettuerà l'istruttoria e produrrà il documento cartaceo (Certificato) che verrà consegnato al Richiedente presso lo sportello.

L'accesso al servizio avviene attraverso la registrazione sul portale www.registroimprese.it

Per maggiori informazioni consultare il Manuale Utente per la richiesta di Certificati di Origine per via telematica.

Ultima modifica: Mercoledì 21 Aprile 2021