RAEE

REGISTRO APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE

l Registro AEE è stato istituito presso il Ministero dell'Ambiente (con il D. Lgs. n. 151 del 25/07/2005), al fine di controllare la gestione dei rifiuti delle apparecchiature elettriche elettroniche (RAEE) e definire le relative quote di mercato. Tutti i produttori e primi importatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (es. telefoni cellulari, videogiochi) sono obbligati ad iscriversi al Registro con modalità telematica, attraverso il sito www.registroaee.it.

Diverse sono le tipologie di variazioni alle iscrizioni al Registro A.E.E possibili per i produttori di apparecchiature e per i sistemi collettivi.

 

Variazioni ammesse relativamente ad iscrizioni di produttori nazionali ed esteri di A.E.E.

  • modifica, integrazione e cancellazione di dati dichiarati al momento dell’iscrizione;

  • cancellazione dell’iscrizione;

  • inserimento di prodotti “nuovi” per i quali si intende avviare la produzione (e non è ancora stato immesso nulla sul mercato);

  • modifica del proprio rappresentante nazionale e richiesta da parte del rappresentante nazionale di rimozione del rapporto di rappresentanza per il produttore estero.

Variazioni ammesse relativamente ad iscrizioni di sistemi collettivi di finanziamento

  • modifica dei dati relativi ai propri aderenti e alle apparecchiature per le quali viene erogato il servizio.

 

Costi inerenti a modifiche e cancellazioni

Per variazioni e cancellazioni sono previsti il pagamento del diritto di segreteria (euro 30,00) e dell’imposta di bollo (euro 16,00); non è, invece, dovuta la tassa di concessione governativa. I pagamenti devono essere effettuati con le stesse modalità indicate per le iscrizioni.

Per le sole variazioni inerenti all'anagrafica dell'impresa non è dovuto alcun pagamento.

 

La comunicazione annuale

I produttori iscritti al Registro AEE devono presentare la comunicazione annuale delle apparecchiature immesse sul mercato nazionale nell’anno precedente, entro il 30 aprile dell’anno successivo.

La comunicazione annuale richiesta deve essere presentata anche se la quantità di apparecchiature immesse sul mercato nazionale è pari a zero.

Relativamente alle apparecchiature esportate all’estero, la comunicazione annuale non è dovuta.

Per maggiori informazioni www.ecocamere.it/adempimenti/registroaee


Quote e tariffe

Come previsto dal D.lgs. 49/2014 all’art.35, il Comitato di vigilanza e controllo del sistema RAEE raccoglie i dati relativi ai prodotti immessi sul mercato comunicati dai produttori e calcola le quote di mercato dei produttori.

Le imprese possono verificare la propria quota di mercato, la conseguente tariffa e le modalità di pagamento sul sito www.registroaee.it

 

Sanzioni

In caso di mancata presentazione della comunicazione annuale è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000,00 a euro 20.000,00

In caso di comunicazione incompleta o inesatta, è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 1.000,00 a euro 10.000,00

Ultima modifica: Mercoledì 25 Novembre 2020