Agevolazioni regionali per le start up innovative

PAGINA IN AGGIORNAMENTO

 

COS'E' UNA START UP INNOVATIVA?

La startup innovativa è un’impresa giovane, ad alto contenuto tecnologico, con forti potenzialità di crescita e rappresenta per questo uno dei punti chiave della politica industriale italiana.

Le imprese in possesso dei requisiti possono accedere allo status di startup innovativa tramite autocertificazione sottoscritta dal legale rappresentante e godere delle agevolazioni registrandosi nella sezione speciale dedicata del Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio della propria provincia.

Per conoscere tutte le startup innovative attualmente iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese, consulta la vetrina #ItalyFrontiers.

Le startup innovative possono godere dei benefici previsti entro i 5 anni dalla loro costituzione; trascorso tale periodo di tempo hanno la possibilità di trasformarsi in PMI innovative, senza perdere i benefici disponibili. Consulta la pagina dedicata alle PMI innovative per conoscerne i requisiti ed i benefici.

Per la definizione puntuale si rimanda alla sezione Start up e PMI innovative.

Per maggiori informazioni

Registro imprese

Link utili:

MISURE REGIONALI

INCUBATORI DI IMPRESA

La Valle d’Aosta, attraverso i suoi due incubatori di impresa di Aosta e di Pont-Saint-Martin, offre interessanti opportunità di sviluppo in un ambiente innovativo e dinamico, nonché prospettive di collaborazioni transfrontaliere.

Per maggiori informazioni

http://www.pepinieresvda.eu/

Fondazione Brodolini - Gianluca Fioravanti fioravanti@fondazionebrodolini.eu

BANDO HOUSE AND WORK

Per attrarre ricercatori e lavoratori altamente qualificati che decidono di stabilirsi in Valle d’Aosta per contribuire alla realizzazione di progetti di ricerca sviluppati da imprese industriali, centri di eccellenza, organismi di ricerca, concedendo loro un contributo a parziale copertura delle spese di alloggio.

Per maggiori informazioni

https://www.regione.vda.it/Portale_imprese/Ricerca_e_innovazione/Strumenti_di_finanziamento/bando_house_work_i.aspx

Riccardo Boscardin r.boscardin@regione.vda.it 0165/274753

START THE VALLEY UP - L.R 14 - INTERVENTI INNOVATIVI REGIONALI IN FAVORE DELLE NUOVE IMPRESE INNOVATIVE

Possono accedere agli aiuti le nuove imprese innovative e i liberi professionisti che possiedono i requisiti previsti al punto 2) dell’Avviso.

I beneficiari devono avere sede operativa in Valle d’Aosta al momento della prima erogazione del contributo a qualsiasi titolo, come erogazione dello stanziamento iniziale o anticipo.

Gli aiuti sono concessi nella forma di contributi a fondo perso nell’intensità massima del 80% delle spese per la realizzazione del Piano di sviluppo e nei limiti dell’importo massimo di € 150.000.

I contributi, ai sensi del comma 2 dell'art. 3 della l.r. n. 14/2011, sono erogati per stati di avanzamento annuali che non possono superare l'importo annuo di € 75.000.

Il Piano di sviluppo deve prevedere un importo complessivo di spese non inferiore a € 50.000, pena la non ammissibilità a finanziamento.

La domanda di contributo deve essere presentata online sul sistema informativo SISPREG2014, accessibile al seguente indirizzo www.regione.vda.it/europa/SISPREG2014, utilizzando l’apposito formulario, prima dell’avvio del Piano di sviluppo.

L’Avviso a sportello sarà chiuso, in ogni caso, il 30 giugno 2021.

Per maggiori informazioni

https://www.regione.vda.it/Portale_imprese/Sostegno_alle_imprese/contributi/avviso_a_sportello_i.aspx

Giorgio D'Andrea g.dandrea@regione.vda.it 0165/274594

Vanessa Patrizi v.patrizi@regione.vda.it 0165/274775

CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL'INTERNAZIONALIZZAZIONE

Possono accedere alle agevolazioni di cui all’articolo 24 della l.r. 6/2003:

  • le piccole e medie imprese industriali e artigiane (PMI), singole o associate;
  • le grandi imprese industriali.

Per accedere alle agevolazioni, le imprese devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere iscritte nel Registro imprese o nell’Albo degli artigiani;
  • operare nei settori di attività elencati in calce alle disposizioni di carattere generale relative alla l.r. 6/2003 (Allegato 1) (è escluso il settore della produzione primaria)

Ai fini della liquidazione delle agevolazioni, le imprese devono operare in Valle d’Aosta con proprie unità locali.

Possono essere ammesse a contributo le seguenti iniziative:

  • studi relativi a strategie di marketing finalizzate alla internazionalizzazione delle imprese, compresa la ricerca di collaborazioni interaziendali, nonché l’assistenza tecnica, giuridica e fiscale inerente la definizione dei relativi accordi;
  • partecipazione a manifestazioni fieristiche e promozionali: sono comprese tutte le manifestazioni fieristiche all’estero e quelle riconosciute di rilevanza internazionale dalla Conferenza Stato Regioni che si svolgono sul territorio nazionale;
  • progettazione e realizzazione di nuove campagne pubblicitarie, che dovranno contenere, rispetto a campagne pubblicitarie già effettuate, elementi di novità sostanziali, nei mezzi utilizzati, per il target o per i paesi verso i quali sono dirette, o riguardare il lancio di nuovi prodotti.

La spesa minima ammissibile è di 2.500,00 euro, la spesa massima di 50.000,00 euro, al netto degli oneri fiscali.

Per maggiori informazioni

https://www.regione.vda.it/Portale_imprese/Sostegno_alle_imprese/LR_6_2003_art_24/default_i.aspx

Raoul Cavorsin  r.cavorsin@regione.vda.it 0165/274570

CONTRIBUTI REGIONALI A FAVORE DI INVESTIMENTI INNOVATIVI

Le imprese industriali ed artigiane aventi almeno uno dei seguenti requisiti:

  • avere progetti di investimento finalizzati all'innovazione di prodotto o di processo, oppure progetti alla cui realizzazione concorrano significativamente lo sviluppo e la preindustrializzazione di uno o più brevetti o conoscenze tecniche, brevettate e non brevettate. In ogni caso, per l'acquisto di macchinari ed attrezzature viene valutato il loro grado di avanzamento tecnologico sulla base delle relative specifiche tecniche;
  • avere programmi di investimento che prevedono l'affidamento di commesse a Enti di ricerca e università per l’utilizzazione industriale di risultati di progetti di ricerca sviluppati al loro interno.

Inoltre le imprese devono:

  • essere iscritte nel Registro imprese o nell'Albo degli artigiani per presentare la domanda;
  • operare in Valle d'Aosta con proprie unità locali (struttura anche articolata su più immobili fisicamente separati ma prossimi e funzionalmente collegati, finalizzata allo svolgimento dell’attività ammissibile all'agevolazione, dotata di autonomia tecnica, organizzativa, gestionale e funzionale) per la liquidazione del contributo.

Le domande di intervento sono sottoposte all’istruttoria automatica qualora gli importi di spesa ammissibile non siano superiori a € 50.000,00.

L'apporto finanziario del beneficiario non può essere inferiore al 25% del valore complessivo dell'iniziativa oggetto dell’intervento.
La spesa massima ammissibile è di 50.000,00 euro.

La spesa minima per poter presentare domanda di contributo è di 10.000,00 euro.

Le domande di intervento, che hanno un importo di spesa ammissibile superiore a € 50.000,00, sono sottoposte ad istruttoria valutativa.

I contributi sono concessi con una intensità di aiuto non superiore al 40% ESL delle spese sostenute, elevata al 50% ESL nel caso di investimenti realizzati da imprese che hanno ottenuto idonea certificazione di qualità UNI EN ISO 9000.

In ogni caso i contributi possono essere concessi per un importo massimo di euro 80.000,00 per le piccole imprese, euro 150.000,00 per le medi imprese e euro 300.000,00 per le grandi imprese.

È possibile presentare una sola domanda di agevolazione nell’arco di dodici mesi. Tale disposizione opera esclusivamente nel caso di domande favorevolmente istruite o in corso di istruttoria.

Per maggiori informazioni

PROCEDURA AUTOMATICA https://gestionewww.regione.vda.it/Portale_imprese/Sostegno_alle_imprese/contributi/investimenti_innovativi_procedura_automatica_i.aspx

PROCEDURA VALUTATIVA https://gestionewww.regione.vda.it/Portale_imprese/Sostegno_alle_imprese/contributi/investimenti_innovativi_procedura_valutativa_i.aspx

Christian Burtolo c.burtolo@regione.vda.it 0165/274774

Flavio Letey f.letey@regione.vda.it 0165/274728

AIUTO ALL'INNOVAZIONE

L'azione prevede la concessione di contributi a fondo perduto alle PMI industriali ed artigiane localizzate in Valle d’Aosta per l’acquisizione di servizi di assistenza e consulenza di alta gamma, sotto i profili gestionale e tecnologico. Sono ammessi ad agevolazione i seguenti servizi di consulenza presso fornitori di servizi specializzati:

  • interventi sull'organizzazione aziendale, introduzione di procedure di controllo amministrativo;
  • analisi di marketing strategico e la prospezione di nuovi mercati;
  • intervento su produzione e logistica, miglioramento dell’ambiente di lavoro, implementazione di procedure di sicurezza e di misure di attenuazione dell'impatto ambientale;
  • supporto alla diligence tecnologica: valutazione dello stato della tecnologia utilizzata dai beneficiari (check-up tecnologico) e conseguente attività di consulenza finalizzata ad individuare il fabbisogno tecnologico e/o a fornire un supporto per la valutazione del livello di innovatività e di competitività delle tecnologie utilizzate, messe a raffronto con quelle acquisibili sul mercato, nell’ottica di attivare un progetto imprenditoriale o un progetto di innovazione o di trasferimento tecnologico nell’ambito di specifici settori applicativi innovativi;
  • supporto alla business evaluation: attività di consulenza prestata a favore dei beneficiari finalizzata a fornire un supporto per la valutazione economico-finanziaria nell’ambito di progetti di innovazione o trasferimento tecnologico;
  • supporto alla ricerca tecnico-scientifica specialistica mediante istituzione di rapporti di collaborazione finalizzati ad attività propedeutiche e di preparazione di programmi di ricerca ed innovazione, quali ad esempio studi di fattibilità, analisi costi-benefici, predisposizione di progetti di ricerca, di innovazione, di trasferimento tecnologico;
  • assistenza alla brevettazione: attività di assistenza brevettale finalizzata al deposito di brevetti nazionali e/o alla loro estensione a livello internazionale;
  • attività di consulenza volta allo studio e alla progettazione di interventi nel settore del risparmio energetico delle fonti rinnovabili, e della cogenerazione di elettricità e calore, nonché all’effettuazione di diagnosi energetiche;
  • adesione a poli di innovazione con lo scopo di avere la disponibilità di infrastrutture e servizi ad alto valore aggiunto ed un supporto nell'interpretazione delle esigenze tecnologiche delle imprese. Saranno considerate prioritarie le istanze rivolte a poli con i quali la Regione ha stipulato accordi di collaborazione in materia di ricerca e innovazione.

Il contributo viene concesso fino alla misura del 50% della spesa ritenuta ammissibile (ex Regolamento CE n. 651/2014), percentuale elevabile sino al 70% limitatamente agli interventi finanziabili in regime de minimis.

Per maggiori informazioni

http://www.regione.vda.it/Portale_imprese/Sostegno_alle_imprese/contributi/aiuto_innovazione_i.aspx

Luca Negretto negretto@finaosta.com 0165/269211

CENTRI PER L'IMPIEGO

In Valle d'Aosta sono presenti due Centri Per l'Impiego :

  • Centro per l'Impiego di Aosta
  • Centro per l'Impiego di Verrès

In particolare, il servizio Incontro Domanda Offerta dedicato alle imprese offre i seguenti servizi gratuiti:

  • Preselezione dei Curricula vitae delle persone alla ricerca attiva di lavoro che hanno già sostenuto un colloquio con gli operatori dei CPI volto a declinare le reali competenze, disponibilità e motivazione al lavoro;
  • Pubblicazione dell'offerta di lavoro sul sito www.ohmyjob.it e sul Portale regionale Lavoro per Te e promozione della stessa tramite televisione, bacheche, canali social ed EURES.EU;
  • Consulenza e informazione sugli strumenti del Piano triennale di Politica del lavoro della Regione, gli incentivi alle assunzioni sia regionali sia nazionali, i contratti di lavoro, la formazione professionale;
  • L’assistenza tecnica per la definizione di procedure per il reclutamento e selezione del personale;
  • Utilizzo di appositi locali presso i Centri per l'Impiego per attuare le fasi di selezione e colloquio dei candidati, nonché la segreteria organizzativa per gestire le convocazioni;
  • Promozione e attivazione di tirocini formativi, di orientamento e di inserimento lavorativo.
  • I Centri per l'Impiego sono un servizio pubblico gratuito a disposizione delle persone in cerca di occupazione, degli occupati, dei datori di lavoro, delle imprese e degli Enti locali, e offrono un'ampia gamma di servizi e politiche attive del lavoro.

Per quanto riguarda gli incentivi regionali per l’occupazione, la Regione VdA sostiene le imprese del territorio attraverso l’erogazione di contributi per il sostegno dell’occupazione e per il mantenimento occupazionale. Attualmente i bandi sono in corso di nuovo programmazione e saranno pubblicati sul seguente link https://www.regione.vda.it/lavoro/Imprese/Incentiviassunzioni/default_i.aspx

FOCUS SUI TIROCINI

Tra i servizi gratuiti del Centro per l’Impiego vi è la promozione e attivazione di tirocini extracurriculari di formazione, orientamento e inserimento lavorativo.

Può attivare un tirocinio qualsiasi soggetto, persona fisica o soggetto giuridico, di natura pubblica o privata operante in qualsiasi settore di attività (ad eccezione del lavoro domestico) con i seguenti requisiti:

  • avere una sede legale e/o unità produttiva sul territorio regionale;
  • essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (D.lgs 81/2008) e con la normativa 68/1999;
  • non avere procedure di CIG straordinaria o in deroga in corso per attività equivalenti a quelle del tirocinio;
  • non aver effettuato nei dodici mesi precedenti l’attivazione del tirocinio licenziamenti nella stessa unità organizzativa per giustificato motivo oggettivo, licenziamenti collettivi, licenziamenti per fine appalto e risoluzioni di apprendistato per volontà del datore di lavoro.

Il tirocinio viene svolto sulla base di apposita convenzione stipulata tra il soggetti promotore (CpI) e il soggetto ospitante, alla quale deve essere allegato il progetto formativo. Soggetto promotore e azienda ospitante, inoltre, individuano un tutor ciascuno con il compito di supportare il tirocinante per il raggiungimento degli obiettivi previsti dal progetto formativo.

Per maggiori informazioni

https://www.regione.vda.it/lavoro/Imprese/default_i.aspx

https://www.regione.vda.it/lavoro/Imprese/tirocini/default_i.aspx

Silvana Favre s.favre@regione.vda.it 0125/929443

EEN - UNA RETE INTERNAZIONALE PER LE START UP E LE PMI

La rete Enterprise Europe Network (EEN) aiuta le start up e le piccole e medie imprese (PMI) a instaurare cooperazioni, a realizzare progetti di ricerca e di innovazione e ad accedere a nuovi mercati in Europa e nel resto del mondo. Ne fanno parte oltre 600 organizzazioni sparse in più di 60 Paesi.

Volete estendere la vostra attività all’estero e avete bisogno di una consulenza tecnica sulle opportunità commerciali e i nuovi mercati? Oppure state cercando un partner di progetto europeo nel campo della ricerca o dell’economia? In ogni caso potete avvalervi della competenza e della rete di contatti di Enterprise Europe Network chiamando lo sportello Spin2. L’offerta è gratuita e accessibile a tutte le imprese locali.

Per maggiori informazioni

https://www.ao.camcom.it/far-crescere-l-impresa/innovazione/ricerca-partner

Altri interessanti misure regionali sono consultabili al seguente link.

 

MISURE NAZIONALI

Le agevolazioni NAZIONALI dedicate alle startup innovative sono consultabili sul sito del MISE al seguente link .

Per un approfondimento è possibile consultare la presentazione “Agevolazioni startup” (pdf) realizzata ad ottobre 2020.

Contatti

Sportello SPIN2 - Promozione, internazionalizzazione e innovazione EEN

Unità organizzativa
Sportello SPIN2 - Promozione, internazionalizzazione e innovazione EEN
Indirizzo
Reg. Borgnalle, 12 - Aosta
Telefono
0165 573089/91/92/94
Email
sportellovda@pie.camcom.it
PEC
sportellovda.unioncamerepiemonte@legalmail.it
Ultima modifica: Martedì 20 Aprile 2021