Verificazione periodica degli strumenti utilizzati per funzioni di misura legali

 

 

La funzione di misura legale è la funzione di misura giustificata da motivi di interesse pubblico, sanità pubblica, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell’ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti e lealtà delle transazioni commerciali.

La verificazione periodica è il controllo metrologico legale periodico effettuato sugli strumenti di misura (utilizzati per funzioni di misura legali) dopo la loro messa in servizio, secondo la periodicità definita in funzione delle caratteristiche metrologiche, o a seguito di riparazione per qualsiasi motivo comportante la rimozione di sigilli di protezione, anche di tipo elettronico.

Sono esclusi dall’obbligo della verificazione periodica gli strumenti utilizzati per funzioni di misura legali costituiti da misure lineari materializzate o misure di capacità di vetro, terracotta e monouso.

 

Il titolare dello strumento è la persona fisica o giuridica titolare della proprietà dello strumento di misura o che, al altro titolo, ha la responsabilità dell'attività di misura.

Obblighi dei titolari degli strumenti

I titolari degli strumenti devono:

·     Comunicare entro 30 giorni, alla Camera di commercio della circoscrizione in cui lo strumento è in servizio, la data di inizio e di fine dell’utilizzo degli strumenti con i dati previsti dall’art.9, comma 2 del d.m. 93/2017 (modello di comunicazione allegato);

·     mantenere l'integrità del contrassegno di verificazione periodica nonché di ogni altro marchio, sigillo, anche di tipo elettronico, o elemento di protezione;

·     curare l’integrità dei sigilli provvisori applicati dal riparatore;

·     conservare il libretto metrologico e l’eventuale ulteriore documentazione prescritta;

·     curare il corretto funzionamento dei loro strumenti e non utilizzarli quando sono palesemente difettosi o inaffidabili dal punto di vista metrologico

Spetta ai titolari degli strumenti, richiedere la verificazione periodica degli stessi nei seguenti casi:

·         entro 10 giorni lavorativi dall’avvenuta riparazione se tale riparazione ha comportato la rimozione di etichette o di ogni altro sigillo anche di tipo elettronico seguito di riparazioni che abbiano comportato la rimozione di etichette o sigilli di protezione;

·         secondo le periodicità indicate nella tabella seguente e entro 5 giorni lavorativi prima della scadenza della precedente verificazione periodica;

tipo di strumento

Periodicità della
verificazione degli strumenti in servizio

Strumenti per pesare a funzionamento non automatico

3 anni

Strumenti per pesare a funzionamento automatico

Selezionatrici ponderali per la determinazione della massa nei prodotti preconfezionati ed etichettatrici di peso e di peso/prezzo: 1 anno

Altre tipologie: 2 anni

 

Sistemi per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi dall’acqua

2 anni

Misuratori massici di gas metano per autotrazione

2 anni

Misure di capacità

4 anni

Pesi

4 anni

Contatori dell’acqua

Meccanici con portata permanente (Q3) fino a 16 m3/h compresi: 10 anni

Statici e venturimetrici con portata permanente (Q3) maggiore di 16 m3/h: 13 anni

 

Contatori del gas

A pareti deformabili: 16 anni

A turbina e rotoidi: 10 anni

Altre tecnologie: 8 anni

 

Dispositivi di conversione del volume

Sensori di pressione e temperatura sostituibili: 2 anni

Sensori di pressione e temperatura parti integranti: 4 anni

Approvati insieme ai contatori: 8 anni

 

Contatori di energia elettrica attiva

Elettromeccanici: 18 anni 

Statici:

bassa tensione (BT fra 50V e 1000V) di classe di precisione A,B o C: 15 anni

media e alta tensione (MT-AT maggiore di 1000V): 10 anni

 

Contatori di calore

Portata Qp fino a 3 m3/h

Con sensore di flusso meccanico: 6 anni

Con sensore di flusso statico: 9 anni

Portata Qp superiore a 3 m3/h

Con sensore di flusso meccanico: 5 anni

Con sensore di flusso statico: 8 anni

 

Indicatori di livello

2 anni

Tassametri

2 anni

Strumenti di misura della dimensione

3 anni

Strumenti di misura diversi da quelli sopra riportati

3 anni

La verificazione periodica è effettuata, su richiesta dell' utente, presso la sede dell'Ufficio Metrico competente territorialmente (previo appuntamento da concordare con gli Ispettori), oppure presso il luogo di utilizzazione dello strumento.

Per presentare gli strumenti a verifica periodica bisogna utilizzare l'apposito modulo, allegando ricevuta di versamento su c/c 64015530 intestato a Camera valdostana delle imprese e delle professioni - AOSTA - Reg. Borgnalle, 12 o pagare in contanti allo sportello.

L'esito positivo della verificazione è attestato mediante l'apposizione sullo strumento di un contrassegno, di colore verde, in materiale distruttibile con la rimozione, che riporta l'anno ed il mese di scadenza della verifica.

In caso di esito negativo, cioè quando gli strumenti risultano non conformi alle norme vigenti, l'Ispettore metrico appone sullo strumento un contrassegno di colore rosso che riporta la data del controllo. In questo caso l'utente potrà riutilizzare lo strumento solo dopo averlo riparato e ripresentato a verificazione periodica entro 10 giorni lavorativi dall'avvenuta riparazione.

Eventuali ricorsi avverso l'esito negativo possono essere presentati al Segretario Generale della Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni.

I soggetti abilitati all'esecuzione della verificazione periodica sono:

  • le camere di commercio competenti territorialmente (solo per strumenti diversi dai MID);
  • gli organismi abilitati allo svolgimento di attività di verificazione periodica. Tali organismi sono consultabili nell’elenco pubblicato sul sito dell’unioncamere http://www.metrologialegale.unioncamere.it/

Le tariffe relative alle verificazioni effettuate dall’Ufficio metrico sono contenute nell'allegato modulo di richiesta.

Normativa di riferimento

  • d.m. 21 aprile 2017, n. 93 – Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale ed europea.