Il Progetto CSR-SC del Ministero del Welfare

Il progetto CSR- SC, avviato nel 2002 dal Ministero del Welfare, trae origine dal crescente impegno della comunità internazionale all’adozione di comportamenti etici ed eco-compatibili da parte delle imprese.
Nell'elaborazione delle linee d'azione del programma si è partiti dalla definizione di CSR contenuta nel Libro Verde della Commissione Europea: "Integrazione su base volontaria, da parte delle imprese, delle preoccupazioni sociali ed ecologiche nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate".
Ciò implica che le imprese andranno oltre il semplice rispetto della normativa vigente, assumendo l'impegno in ambito socio-ambientale come un nuovo apporto strategico alla gestione dell'impresa.

Elementi fondamentali del Progetto risultano essere la volontarietà nell'approccio alla CSR e la promozione della cultura della responsabilità sociale nel sistema economico nazionale.

MACRO-OBIETTIVI DEL PROGETTO:
  • diffondere la cultura della CSR, dello sviluppo sostenibile e lo scambio di buone pratiche;
  • garantire al cittadino che l’impegno sociale comunicato dalle imprese sia effettivo;
  • supportare le PMI nello sviluppo delle politiche e strategie di CSR;
  • realizzare un set di indicatori standard (Social Statement) semplice e flessibile;
  • diffondere l’utilizzo del Social Statement, costituito dal set di indicatori, che le imprese possano adottare per valutare le proprie performance in ambito CSR;
  • favorire lo scambio di esperienze tra i vari Paesi al fine di identificare e recepire le migliori pratiche a livello internazionale;
  • favorire la partecipazione attiva delle imprese ad iniziative nel sociale secondo una moderna logica di integrazione pubblico-privato.