Procedura per l'iscrizione

  1. Domanda alla Sezione regionale, corredata da:
    • nominativo del responsabile tecnico e accettazione dell'incarico
    • documentazione comprovante l'idoneità tecnica e la capacità finanziaria
    • attestazione comprovante il versamento dei diritti di segreteria
    • un foglio notizie per ogni categoria di iscrizione
    • perizia giurata redatta da un ingegnere o da un chimico o da un medico igienista iscritti all'Ordine professionale attestante l'idoneità dei mezzi in relazione ai rifiuti da trasportare
    • copia  della carta di circolazione dei mezzi
    • autorizzazione al trasporto di cose per conto di terzi
    • documentazione relativa all'abilitazione ADR, dove necessaria
    • documentazione attestante la disponibilità dei mezzi trasporto
  2. Entro 90 giorni la Sezione regionale comunica l'accoglimento o meno della domanda di iscrizione.
  3. Entro i successivi 90 giorni l'interessato è tenuto a presentare le garanzie finanziarie.
  4. La Sezione delibera l'accettazione delle garanzie finanziarie entro i successivi 45 giorni.
  5. Entro 60 giorni dalla presentazione della garanzia o entro 10 giorni dall'accettazione della stessa la Sezione regionale adotta il provvedimento di iscrizione, previo versamento dei diritti di iscrizione.

Procedura semplificata (art. 13 del Decreto n. 406 del 28/04/1998)
Riguarda le aziende speciali, consorzi e società di cui alla legge 267/2000 che svolgono attività di gestione di rifiuti urbani e assimilati nell'interesse di comuni e consorzi di comuni e le imprese che effettuano attività di raccolta e trasporto di rifiuti non pericolosi e pericolosi avviati al riciclaggio e al recupero in modo effettivo ed oggettivo.

  • Comunicazione di inizio attività, corredata dalla stessa documentazione necessaria per l'iscrizione ordinaria e l'attestazione del versamento dei diritti di iscrizione
  • Entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione, la Sezione regionale iscrive l'impresa o l'ente in appositi elenchi
  • Verifica dei requisiti da parte della Sezione regionale ed eventuale divieto di prosecuzione dell'attività