• Home
  •  Eventi
  •  Presentazione dell'Appalto Pre-Commerciale
 

Presentazione dell'Appalto Pre-Commerciale

Pont Saint Martin: 21 febbraio 2018

L'Assessorato Attività Produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente - in collaborazione con lo Sportello SPIN2 della Chambre Valdôtaine des entreprises et des activités libérales e Confindustria Valle d'Aosta - organizza, in data 21 febbraio 2018 alle ore 14.15 c/o la Pépinière d'Entreprises Pont Saint Martin - Via Carlo Viola 78, un incontro di presentazione dell'Appalto Pre-Commerciale per l'acquisizione di servizi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle tematiche tecnologiche relative a sistemi innovativi di telemedicina, di valorizzazione del patrimonio culturale e di gestione dei rifiuti per la Regione Autonoma Valle d'Aosta.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE ALL'EVENTO
Per aderire dall'evento occorre compilare il modulo allegato e inviarlo a Sportello SPIN2 - Servizio associato fra la Camera valdostana delle imprese e delle professioni e Unioncamere Piemonte via e-mail sportellovda@pie.camcom.it entro lunedì 19 febbraio 2018.

La partecipazione all'evento è gratuita e le adesioni saranno accettate secondo l'ordine di arrivo.

L'iniziativa si inserisce nelle attività di supporto all'implementazione, al monitoraggio e alla comunicazione della strategia di specializzazione intelligente, finanziate dalla Regione Autonoma Valle d'Aosta nell'ambito del Programma Operativo investimenti per la crescita e l'occupazione FESR 2014/2020.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Sportello Promozione Innovazione E Internazionalizzazione Spin2 - Servizio associato fra la Camera valdostana delle imprese e delle professioni e Unioncamere Piemonte
Tel. 0165 573094 - Fax. 0165 573090
sportellovda@pie.camcom.it
www.madeinvda.it

OGGETTO DELLA RICHIESTA DELL'APPALTO PRE-COMMERCIALE
Nel dettaglio, l'appalto-precommerciale ha per oggetto la realizzazione di servizi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in 4 lotti, relativi ai seguenti ambiti:

  1. Lotto 1 - Telemedicina: erogare servizi ad alto valore aggiunto in ambito territoriale implementando una soluzione innovativa per la cura di pazienti cronici;
  2. Lotto 2 - Valorizzazione del patrimonio culturale: implementare l'offerta culturale e turistica, con l'apporto di tecnologie innovative presso alcuni siti archeologici e monumentali;
  3. Lotto 3 - Gestione dei rifiuti (trattamento/stoccaggio/recupero): implementare una soluzione innovativa per garantire il trattamento, lo stoccaggio ed il recupero di rifiuti organici, sia domestici che da attività agricole;
  4. Lotto 4 - Gestione dei rifiuti (sistema unico di riconoscimento): realizzare un sistema unico innovativo per il riconoscimento degli utenti che conferiscono i rifiuti urbani.

Per quanto riguarda la procedura di gara, per rispettare appieno il principio della selezione successiva delle imprese aggiudicatarie, stabilito dalla Commissione europea, si prevede di articolare la procedura nelle seguenti 3 Fasi per ogni lotto:

  1. Fase 1 - Elaborazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale: consiste nell'elaborazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale per la progettazione e la realizzazione di soluzioni innovative sulla base dello studio di fattibilità presentato in fase di gara. Questa fase prevede un minimo di 2 e un massimo di 5 affidatari per il Lotto 1 e il Lotto 2 e un massimo di 3 affidatari per il Lotto 3 e il Lotto 4. Gli affidatari saranno designati a seguito di una procedura aperta ai sensi dell'art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i.
  2. Fase 2 - Realizzazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale: consiste nella realizzazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale della soluzione innovativa selezionata nella Fase 1. Questa fase prevede un minimo di 2 e un massimo di 3 affidatari per il Lotto 1 e il Lotto 2 e 2 affidatari per il Lotto 3 e il Lotto 4. Gli affidatari saranno designati a seguito di una procedura negoziata ai sensi dell'art. 36, comma 2, lett. b) del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., previa consultazione degli operatori economici che hanno superato la fase precedente.
  3. Fase 3 - Realizzazione del prototipo e sperimentazione: consiste nella realizzazione del prototipo e nella sua sperimentazione in un contesto reale. Questa fase prevede 1 affidatario per ciascun lotto. L'affidatario sarà designato a seguito di una procedura negoziata ai sensi dell'art. 36, comma 2, lett. b) del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., previa consultazione degli operatori economici che hanno superato la fase precedente.

Il Disciplinare, il Capitolato Tecnico, le Schede Tecniche e gli Schemi Fasi di ciascun lotto e la Bozza di contratto di gestione dei Diritti di Proprietà Intellettuale (DPI) contengono tutte le norme di carattere generale e tecnico.

Il Disciplinare definisce in particolare le modalità per la partecipazione alla procedura di ammissione alla Fase 1 e descrive le successive fasi dell'appalto pre-commerciale di cui trattasi.

Al termine dell'intera procedura di appalto pre-commerciale, prima dell'avvio della fase 3, l'Ente Committente stipulerà un contratto con l'affidatario finale di ciascun lotto.

CRITERI DI SELEZIONE PER L'AMMISSIBILITÀ ALL'APPALTO PRE-COMMERCIALE
Per la partecipazione al presente appalto pre-commerciale il concorrente, a pena di esclusione, deve possedere i seguenti requisiti:

a) Requisiti di ordine generale
Il concorrente deve attestare di non essere soggetto ai motivi di esclusione di cui all'art. 80 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. mediante l'inserimento a sistema di una dichiarazione in formato PDF e firmata digitalmente dal referente aziendale munito di potere di rappresentanza tramite la compilazione dell'apposita sezione III dell'Allegato A - Domanda di partecipazione.

b) Requisiti di idoneità professionale
Il concorrente deve attestare, ai sensi dell'art. 83, comma 3 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., l'iscrizione nel registro della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura o nel registro delle commissioni provinciali per l'artigianato, o presso i competenti ordini professionali, per il ramo di attività oggetto dell'offerta progettuale, tramite la compilazione delle sezioni II_A e IV_A dell'Allegato A - Domanda di partecipazione.

c) Capacità tecniche e professionali
Ai sensi dell'art. 83, comma 6 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. il concorrente, in forma singola o plurisoggettiva, tramite la compilazione dell'Allegato A ter - Requisti di ordine speciale, deve:

  1. Attestare la realizzazione, nei tre anni antecedenti la pubblicazione del presente Disciplinare, di uno o più progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nella tematica tecnologica per la quale concorre, con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati dei servizi stessi. I progetti indicati devono avere importo complessivamente non inferiore a Euro 180.000,00.
  2. Attestare di disporre di una struttura di ricerca e sviluppo stabile, composta da almeno 2 risorse a tempo pieno dedicate all'attività di ricerca.
  3. Impegnarsi ad affidare a un organismo di ricerca una consulenza di ricerca, per un importo almeno pari al 10% dei costi dell'attività svolta nelle Fasi 2 e 3, oppure essere una nuova impresa innovativa, iscritta nella sezione speciale del Registro delle imprese.

Nel caso di partecipazione di soggetti in forma plurisoggettiva, il raggruppamento, nel suo complesso, deve possedere i requisiti e la mandataria deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.

https://inva.i-faber.com/tendering/#/tenders/000069-2018/view/detail/1