FAQ sull'Enterprise Europe Network

Domande e risposte

Enterprise Europe Network

1. Cosa può fare la rete Enterprise Europe Network per la mia azienda?
La rete può aiutarvi a sviluppare attività imprenditoriali o orientarvi nella cooperazione tecnologica, fornire consulenze sul sostegno previsto per le aziende innovatrici e su come accedere al finanziamento di capitale di rischio. Inoltre, può illustrare le opportunità disponibili nell'ambito dei programmi e dei finanziamenti UE. Tutti i servizi sono messi a disposizione da ciascun partner della rete, in qualità di sportello unico per le aziende. Essi sono per lo più destinati alle nuove imprese e alle PMI già esistenti, ma possono anche essere utilizzati dalle aziende più grandi, dagli istituti di ricerca, dalle università, dai centri tecnologici e dalle agenzie di sviluppo per le imprese e l'innovazione. Fanno parte della rete oltre 500 punti di contatto in circa 40 Paesi europei.

2. I partner della rete possono collaborare per organizzare incontri con aziende in altri Paesi europei?
I partner della rete organizzano regolarmente missioni ed eventi di intermediazione per le PMI locali ovunque in Europa e anche in altri continenti. In base ai particolari interessi dei clienti, si occupano dell'aspetto logistico, organizzano riunioni, forniscono i locali, si occupano delle prenotazioni per viaggi e alloggio, di modo che la cooperazione a livello aziendale e tecnologico proceda senza intoppi.

3. È possibile accedere a finanziamenti europei tramite la rete?
La rete può fornire assistenza e consigli alle imprese che sono alla ricerca di capitali di credito e di rischio, che desiderano partecipare ai vari programmi finanziati dall'UE, in particolare quelli destinati alle PMI, ma non fornisce un finanziamento diretto alle aziende. La rete inoltre può aiutare le imprese a sfruttare i risultati dei progetti europei in materia di ricerca e sviluppo tecnologico.

4. La rete è in grado di agevolare le transazioni commerciali?
La rete può fornire un'assistenza nell'individuazione di partner commerciali e nello sviluppo degli scambi transfrontalieri, nonché a livello di cooperazione tecnologica fra aziende e istituti di ricerca, ma non può aiutare le aziende a vendere i loro prodotti e servizi.

5. Qual è il ruolo della rete per quanto riguarda i DPI e il trasferimento tecnologico?
Uno dei partner della rete può fornire consigli per quanto riguarda i diritti di proprietà intellettuale in generale. In caso di questioni più complesse, indicherà gli esperti, cui rivolgersi, quali l'Helpdesk DPI (www.ipr-helpdesk.org) o gli avvocati competenti in materia di brevetti. La stessa metodologia viene adottata per quanto riguarda questioni giuridiche e contrattuali nell'ambito del trasferimento di tecnologie.

6. La rete è destinata a tutti i tipi di imprese e a tutte le tecnologie?
Sì. Sebbene alcuni partner siano più orientati alla cooperazione aziendale, mentre altri sono specializzati nel trasferimento delle tecnologie, le PMI possono accedere a entrambi i tipi di servizi attraverso uno sportello unico. Le organizzazioni partner possono facilmente inoltrare richieste e ricevere informazioni dai colleghi in tutta Europa.

7. La rete è in grado di fornire un aiuto nell'ambito della cooperazione tecnologica e aziendale al di fuori del
territorio dell'UE?
Sì. La rete possiede punti di contatto anche al di fuori dell'Unione europea. Oltre ai 27 Stati membri, la rete Enterprise Europe ha partner in Turchia, nei Balcani orientali, nei paesi SEE e in altri Paesi terzi. Tuttavia, in pratica, è previsto che la maggior parte delle attività si svolga all'interno del territorio dell'UE.

8. Come posso assicurarmi che l'organizzazione parti colare con la quale sono in contatto faccia parte della rete?
Un elenco di tutti i partner della rete si può consultare al seguente indirizzo web: http://ec.europa.eu/enterprise-europe-network

9. La mia richiesta sarà trattata in maniera confidenziale?
Sì. Qualsiasi informazione commerciale di natura riservata sarà trattata in maniera confidenziale. Solo i dati direttamente legati alla richiesta - ad esempio la ricerca di un partner commerciale in un altro Paese - saranno resi pubblici con il vostro consenso.

10. Come funziona l'aspetto linguistico?
Poiché la rete è presente ovunque in Europa, non esistono problemi linguistici ed è possibile usare una qualsiasi delle lingue ufficiali dell'UE. Uno dei partner locali della rete può fornire assistenza a livello linguistico e disporre la traduzione accurata di documenti, nonché un servizio di interpretazione, se necessario.

11. Cosa fare in caso di difficoltà con un particolare punto di contatto?
L'Agenzia esecutiva per la competitività e l'innovazione (EACI) di Bruxelles, istituita dalla Commissione europea, è responsabile del controllo della rete. Questo ruolo comporta attività di gestione della rete e controllo qualità. L'indirizzo Internet dell'EACI è: http://europa.eu/agencies/executive_agencies/eaci/index_en.htm