SISTEMI DI MISURA PER LA MISURAZIONE CONTINUA E DINAMICA DI QUANTITA’ DI LIQUIDI DIVERSI DALL’ACQUA (MID) DIRETTIVA 2004/22/CE ALL. MI-005

Il Decreto 18:01/2011, N.32 ha stabilito nuove disposizioni per la verificazione periodica dei sistemi di misura omologati ai sensi della direttiva (MID), definiti dall'allegato MI-005 del d.Lgs. 02.02.2007 n. 22, utilizzati per funzioni di misura legale (interesse pubblico, sanità pubblica, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell'ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti e lealtà delle transazioni commerciali).

La verificazione periodica degli strumenti MID è effettuata esclusivamente dai laboratori abilitati.

Obblighi degli utenti metrici: (persona fisica o giuridica titolare della proprietà di detti sistemi di misura o che, ad altro titolo, ha la responsabilità dell'attività di misura) soggetti all'obbligo di verificazione periodica devono, ai sensi dell'art. 14 del decreto 18.01.2011, n.32:
• comunicare alla Camera di Commercio competente la data di inizio dell'utilizzo dei sistemi di misura (modello scaricabile in calce a questa pagina).
• garantire il corretto funzionamento dei sistemi di misura conservando la documentazione a corredo degli strumenti e il libretto metrologico;
• mantenere l'integrità dell'etichetta apposta in sede di verificazione periodica e di ogni altro marchio, sigillo, anche di tipo elettronico, o elemento di protezione;
• eseguire le riparazioni necessarie ad adeguare i sistemi di misura alle norme regolamentari;
• curare l'integrità dei sigilli provvisori di cui richiedono l'applicazione al riparatore.
ATTENZIONE: ai sensi dell'art.13 del decreto 18.01.2011, n.32, Indipendentemente dalla scadenza prevista, la verifica periodica va richiesta anche a seguito di riparazione (che comporti la rimozione dei sigilli) che dovesse rendersi necessaria allo strumento.
Verificazione periodica
La periodicità della verificazione periodica è la seguente:

• sistemi di misurazione su condotta: entro 2 anni
• distributori di carburanti (eccetto i gas liquefatti): entro 2 anni
• sistemi di misurazione su autobotti per liquidi a bassa viscosità (inferiore a 20 mPa.s): entro 2 anni
• sistemi di misurazione destinati al carico e scarico delle cisterne delle navi, delle autocisterne e dei vagoni cisterna: entro 2 anni
• sistemi di misurazione per il latte: entro 2 anni
• sistemi di misurazione destinati al rifornimento degli aeromobili: entro 2 anni
• sistemi di misurazione per i gas liquefatti a pressione e misurati ad una temperatura pari o superiore a -10 °C: entro 2 anni
• sistemi di misurazione di norma classificati nella classe 0,3 o 0,5, la cui portata volumetrica massima non sia superiore a 20 L/h ma utilizzati per liquidi (con temperatura inferiore a -10 °C o superiore a 50°C, con viscosità dinamica superiore a 1000 mPa.s): entro 2 anni
• sistemi di misurazione per biossido di carbonio liquefatto: entro 2 anni
• sistemi di misurazione per gas liquefatti a pressione misurati ad una temperatura inferiore a -10 °C (diversi dai liquidi criogenici): entro 2 anni
• sistemi di misurazione per liquidi criogenici (temperatura inferiore a -153 °C): entro 2 anni

Ai sensi della direttiva 12.05.2014 le periodicità di cui sopra decorrono dall'anno dalla data della loro messa in servizio se avvenuta entro 2 anni dall'anno della marcatura CE; successivamente dalla data dell'ultima verificazione periodica.

Controlli metrologici casuali
La sorveglianza sugli strumenti in servizio è effettuata dalle Camere di Commercio ad intervalli casuali e senza preavviso, fatte salve le competenze degli organi di polizia giudiziaria abilitati dalle vigenti disposizioni di legge in materia di pesi e misure.


Normativa di riferimento
• decreto legislativo 02.02.2007, n. 22, "Attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di misura"

• decreto legislativo 19/05/2016 Attuazione della direttiva 2014/32/UE concernente l'armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di strumenti di misura, come modificata dalla direttiva (UE) 2015/13
• DECRETO 12 maggio 2010 "Attuazione della direttiva 2009/137/CE della Commissione del 10 novembre 2009 che modifica la direttiva 2004/22/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa agli strumenti di misura"
• decreto 18 gennaio 2011, n.32 - "Regolamento concernente i criteri per l'esecuzione dei controlli successivi sui sistemi per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi dall'acqua, ai sensi del D.Lgs. 02.02.2007, n. 22, attuativo della direttiva 2004/22/CE (MID)"
• direttiva 12.05.2014 "Indirizzo e coordinamento tecnico in materia di operazioni di verificazione dei dispositivi di conversione del volume, di semplificazione e di armonizzazione tecnica alla normativa europea".