CONTATORI DEL GAS E DISPOSITIVI DI CONVERSIONE DEL VOLUME (MID) DIRETTIVA 2004/22/CE ALL. MI-002

Il Decreto ministeriale 16.04.2012, N. 75, stabilisce che i contatori del gas con portata massima superiore a 10 m3/h e dei dispositivi di conversione utilizzati per funzioni di misura legale (interesse pubblico, sanità pubblica, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell'ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti e lealtà delle transazioni commerciali), definiti dall’allegato MI-002 del d.Lgs. 02.02.2007 n. 22, devono essere sottoposti alla verificazione periodica.

La verificazione periodica degli strumenti MID è effettuata esclusivamente dai laboratori abilitati.

Obblighi del titolare del contatore del gas e del dispositivo di conversione

Il titolare del contatore del gas e del dispositivo di conversione (persona fisica o giuridica titolare della proprietà di detti contatori o che, ad altro titolo, ha la responsabilità dell'attività di misura) soggetti all'obbligo di verificazione periodica devono ai sensi dell'art. 12 del decreto 16.04.2012, N. 75:

  • comunicare entro 30 giorni alla Camera di Commercio competente la data di inizio e di fine dell'utilizzo del contatore e del dispositivo di conversione e gli altri elementi previsti, indicandone l'eventuale uso temporaneo, avvalendosi dell’apposito modello scaricabile in calce a questa pagina.
  • garantire il corretto funzionamento del contatore e del dispositivo di conversione conservandone la documentazione a corredo e il libretto metrologico;
  • mantenere l'integrità dell'etichetta apposta in sede di verificazione periodica e di ogni altro marchio, sigillo, anche di tipo elettronico, o elemento di protezione;
  • curare l'integrità dei sigilli provvisori di cui richiedono l'applicazione al riparatore.

 ATTENZIONE: ai sensi dell’art.11 del decreto 16.04.2012, N. 75, Indipendentemente dalla scadenza prevista, la verifica periodica va richiesta anche a seguito di riparazione (che comporti la rimozione dei sigilli) che dovesse rendersi necessaria allo strumento.

Verificazione periodica

La periodicità della verificazione periodica è la seguente:

Contatori del gas

  • a pareti deformabili: entro 16 anni (d.m. 24.03.2015)
  • a turbina e a rotoidi: entro 10 anni
  • di altre tecnologie rispetto a quelle sopraindicate e per i dispositivi di conversione del volume approvati assieme ai contatori, anche per le tecnologie sopra indicate: entro 8 anni (d.m. 24.03.2015)

Dispositivi di conversione

  • dispositivi in cui i sensori di temperatura e pressione sono parti integranti del dispositivo stesso: entro 4 anni
  • dispositivi in cui i sensori di temperatura e pressione sono elementi sostituibili con altri analoghi, senza che sia necessario modificare le altre parti dello strumento: entro 2 anni.

Ai sensi del d.m. 24.03.2015 i contatori del gas  con portata massima superiore a 10 m3/h e i dispositivi di conversione del volume utilizzati per una funzione di misura legale,sono sottoposti alla verificazione periodica secondo le periodicità di cui sopra che decorrono  dalla data della loro messa in servizio e comunque da non oltre 2 anni dall’anno in cui sono state apposte la marcatura CE e la marcatura metrologica supplementare. Successivamente la verificazione decorre dalla data dell’ultima verificazione periodica. 

Controlli metrologici casuali

La sorveglianza sugli strumenti in servizio è effettuata dalle Camere di Commercio ad intervalli casuali e senza preavviso, fatte salve le competenze degli organi di polizia giudiziaria abilitati dalle vigenti disposizioni di legge in materia di pesi e misure.

Elenco dei contatori del gas con portata massima superiore a 10 m3/h e dei dispositivi di conversione utilizzati per funzioni di misura legale e soggetti alla verificazione periodica: http://eureka.infocamere.it/eurk/public/elencoPubblicoTitolariGas.html?provincia=AO

Normativa di riferimento

  • decreto legislativo 02.02.2007, n. 22, "Attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di misura"
  • decreto legislativo 19/05/2016 Attuazione della direttiva 2014/32/UE concernente l'armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di strumenti di misura, come modificata dalla direttiva (UE) 2015/13
  • decreto ministeriale 16 aprile 2012, n.75 - "Regolamento concernente i criteri per l’esecuzione dei controlli successivi sui contatori del Gas e i dispositivi di conversione del volume, ai sensi del D.Lgs. 02.02.2007, n. 22, attuativo della direttiva 2004/22/CE (MID)”
  • direttiva 12.05.2014 “Indirizzo e coordinamento tecnico in materia di operazioni di verificazione dei dispositivi di conversione del volume, di semplificazione e di armonizzazione tecnica alla normativa europea”
  • decreto ministeriale 24.03.2015, n.60 “Regolamento concernente i criteri per l’esecuzione dei controlli successivi sui contatori di energia elettrica attiva, ai sensi del D.Lgs. 02.02.2007, n. 22, attuativo della direttiva 2004/22/CE (MID) e modifiche al decreto 16 aprile 2012, n. 75, concernente i criteri per l’esecuzione dei controlli successivi sui contatori del Gas e i dispositivi di conversione del volume”.