Carte tachigrafiche

La carta tachigrafica permette l'utilizzo del tachigrafo digitale nelle sue diverse funzioni, identifica il soggetto che opera con il cronotachigrafo e memorizza i dati relativamente all'operazione che viene eseguita.

 

News Tachigrafo Pubblicato il Regolamento (UE) 2020/698

E' stato pubblicato il Regolamento (UE) 2020/698 del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 maggio 2020 recante misure specifiche e temporanee in considerazione dell'epidemia di Covid-19 con riguardo al rinnovo o alla proroga di taluni certificati, licenze e autorizzazioni e al rinvio di talune verifiche e attività formative periodiche in taluni settori della legislazione in materia di trasporti.

L'art. 4 del regolamento è interamente dedicato alle proroghe previste per gli adempimenti connessi al sistema Tachigrafo.

25/05/2020 Modulistica e Fototessera

AVVERTENZA Avendo riscontrato gravi problemi di qualità nelle immagini da riprodurre sulle Carte tachigrafiche, con risultati spesso non adeguati, si è reso necessario reintrodurre l'obbligo di produzione di una nuova Fototessera anche in caso di rinnovo della Carta Conducente.

Sul sito di metrologia legale è disponibile il nuovo Modulo Carta Conducente, aggiornato nella sezione Documentazione da Allegare con l’estensione di obbligatorietà di presentazione Fototessera anche in caso di rinnovo.
Si raccomanda di porre particolare attenzione, in fase di accettazione domande 1a emissione e rinnovo (quest’ultima anche se presentata via PEC), al rispetto dei requisiti qualitativi della Fototessera.

Requisiti Fototessera:

- deve essere sufficientemente nitida e contrastata;
- non deve essere sovraesposta o sottoesposta;
- deve essere “ritagliata” (dall’operatore) in formato Fototessera (inquadratura di testa e spalle);
- deve essere acquisita (dall’operatore) rispettando il riquadro di stampa proposto dal sistema.

 

08/04/2020 Avviso: Si informa che si è reso necessario introdurre una modifica nella numerazione delle carte tachigrafiche per risolvere un problema di comunicazione tra alcune tipologie di carta (Azienda – Controllo – Officina) e il tachigrafo intelligente, evento che si verifica solo in particolari condizioni operative.

Il problema era emerso nell'ambito dei lavori di coordinamento tra gli Stati aderenti al sistema tachigrafo e ha coinvolto diversi paesi, i quali, come l'Italia, avevano adottato una numerazione seriale della Carta Tachigrafica in modalità “multipla”, permettendo di superare il limite tecnico del numero massimo (di 62 carte) consentito per una stessa Azienda. La scelta era stata assunta per far fronte alle richieste di aziende di grandi dimensioni. 

Tuttavia, con il nuovo tachigrafo intelligente sono stati introdotti controlli di sicurezza più stringenti, per effetto dei quali la numerazione delle carte tachigrafiche in modalità “multipla” – in determinate condizioni – ha generato un conflitto e può determinare problemi di comunicazione con i tachigrafi di nuova generazione. 

E' stato quindi deciso di adeguare la struttura della numerazione della carta italiana per evitare tale criticità. Essa riporterà nel secondo carattere un numero che ne indica la tipologia, ovvero 1,2,3,4 rispettivamente per: Carta Conducente, Carta Officina, Carta Controllo e Carta Azienda. Tale carattere sostituisce  il trattino che nella numerazione attuale segue la lettera I.

Al link seguente, pubblicato sul sito dedicato alla metrologia legale,  http://www.metrologialegale.unioncamere.it/content.php?p=tach.7.1 , trovate le specifiche tecniche e la descrizione di alcune conseguenze operative. InfoCamere, inoltre, sta predisponendo un vademecum da diffondere insieme al modulo per la domanda di carta azienda, in quanto unica carta che avrà un impatto operativo: le imprese dovranno necessariamente scaricare i dati contenuti nei tachigrafi in dotazione con la carta azienda fino ad allora utilizzata, prima di inserire nei tachigrafi la carta azienda recante la nuova numerazione.

La produzione delle carte con la nuova numerazione partirà dal prossimo 15 aprile 2020, ma non sarà necessario sostituire le carte attualmente circolanti che rimangono valide fino a scadenza. 

Inoltre, in conseguenza di tale modifica, non potranno essere rilasciate più di 62 carte alle medesima azienda o officina.

 

24/03/2020 AVVISO : ritardi nel rilascio e nel rinnovo delle carte tachigrafiche a seguito delle misure di prevenzione connesse all’emergenza Covid-19. 

A seguito della segnalazione dell’Unioncamere, concernente possibili ritardi nel rilascio delle carte tachigrafiche causati dagli impatti delle recenti disposizioni sulla catena produttiva e di spedizione delle stesse, il Ministero dell’Interno – Dipartimento Pubblica Sicurezza – Servizio Polizia Stradale, con nota del 24/03/2020 ha comunicato che trattandosi di un situazione contingente e per la quale si fa riserva di ulteriori eventuali aggiornamenti, al conducente che abbia effettuato le registrazioni manuali come previsto dall’art. 35 del Regolamento UE 165/2014 e che esibisca ricevuta dell’istanza di rilascio o rinnovo con data successiva al 23 febbraio 2020, non dovrà essere applicata alcuna sanzione. (nota allegata in fondo alla pagina)

 

08/07/2019 AVVISO :  a seguito dell'entrata in vigore del Regolamento UE 165/2014 le carte tachigrafiche saranno rilasciate con la seguente tempistica: 

  • prima emissione carta: 1 mese dalla data di presentazione della richiesta;
  • rinnovo carte: 15 gg lavorativi dalla data di presentazione della richiesta che deve essere presentata entro 15 gg lavorativi precedenti la scadenza;
  • sostituzione carta in caso di danneggiamento, di cattivo funzionamento, di smarrimento o di furto: 8 gg lavorativi dalla data di presentazione della richiesta - Nei casi in cui la scadenza della carta da sostituire sia pari o inferiore a 6 mesi, si procederà d'ufficio con un'operazione di RINNOVO.
  • sostituzione carta per esigenze di modifica dei dati: 15 gg lavorativi dalla data di presentazione della richiesta. 

 

Le carte tachigrafiche sono di quattro diverse tipologie, ognuna con una funzione specifica relativa al soggetto che la deve utilizzare:

  • carta del conducente (periodo di validità 5 anni)
  • carta dell'impresa (periodo di validità 5 anni)
  • carta dell'officina (periodo di validità 1 anno)
  • carta di controllo (periodo di validità 2 anni)

Le carte tachigrafiche vengono rilasciate, su presentazione di domanda, dall'ufficio metrico del luogo in cui il richiedente ha la sua residenza abituale (almeno 185 giorni all'anno) o la sua sede.

In base al d.m. 29 luglio 2005 la richiesta per le carte conducente, dell'azienda e dell'officina sono soggette al pagamento di un diritto di segreteria ammontante a 37,00 € per ogni singola carta (il pagamento può essere effettuato allo sportello dell'Ufficio Metrico mediante bancomat in contanti, diversamente si può pagare unicamente tramite PagoPa a seguito di emissione di avviso da parte della Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni). Le spese relative al rilascio delle carte di controllo sono soggette a convenzioni con le Autorità di cui all'art. 7, comma 1, del d.m. 23 giugno 2005.

Modalità di rilascio delle carte tachigrafiche
La carta del conducente è richiesta per la guida dei veicoli equipaggiati di tachigrafo digitale.

Il richiedente deve avere i seguenti requisiti:

  • titolarità di una patente di guida valida e di categoria appropriata al mezzo da condurre (minimo categoria C)
  • non essere titolare di un'altra carta del conducente
  • residenza nella Regione Valle d'Aosta

Documentazione da presentare:

  • modulo di richiesta debitamente compilato e firmato
  • fotocopia leggibile della carta d'identità, del passaporto o di un altro documento di identità riconosciuto dalla legge
  • fotocopia del codice fiscale
  • fotocopia della patente di guida, di categoria C o superiore, leggibile ed in corso di validità
  • una fototessera da apporre nell'apposito spazio sul modulo domanda

La carta dell'impresa è richiesta dal titolare o dal legale rappresentante dell'impresa. L'impresa deve avere i seguenti requisiti:

  • possedere almeno un veicolo equipaggiato con il cronotachigrafo digitale
  • essere iscritta al Registro delle imprese della Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni

Documentazione da presentare:

  • modulo di richiesta debitamente compilato
  • fotocopia leggibile della carta d'identità, del passaporto o di un altro documento di identità riconosciuto dalla legge del legale rappresentante

La carta dell'officina è richiesta dagli imprenditori in possesso delle necessarie autorizzazioni per svolgere le attività di installazione e manutenzione dell'apparecchio di controllo.

Carta dell'officina - documentazione da presentare:

  • modulo di richiesta debitamente compilato in bollo da € 16,00
  • fotocopia leggibile della carta d'identità, del passaporto o di un altro documento di identità riconosciuto dalla legge, del responsabile tecnico

 La carta di controllo è richiesta alla camera diCommerciocompetente per territorio, esclusivamente, dalle Autorità deputate ai controlli di natura tecnico-amministratica in materia di sicurezza sul lavoro, e sul trasporto stradale, ovvero adibito o autorizzateai servizi di polizia stradale.

Carta di controllo - documentazione da presentare:

  • modulo di richiesta debitamente compilato
  • documento che identifica la qualifica del responsabile nell'ambito dell'Amministrazione di controllo interessata

Normativa di riferimento

  • Decreto 23 giugno 2005 "modalità per il rilascio delle carte tachigrafiche e per la tenuta del Registro, ai sensi dellart. 3, comma 8, del decreto ministeriale 31 ottobre 2003, n. 361"
  • Decreto 29 luglio 2005 "istituzione di diritti di segreteria relativi all'introduzione del tachigrafo digitale nel settore del trasporto stradale di persone e di cose. Integrazione della tabella B allegata al decreto dirigenziale interministeriale 29 novembre 2004"
  • D.M. 31 marzo 2006 "modalità di conservazione e trasferrimento dati dal tachigrafo digiltale introdotto dal regolamento CE n. 2135/98"
  • Regolamento (UE) 165/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 4 febbraio 2014 "relativo ai tachigrafi nel settore dei trasporti su strada che abroga il Regolamento (CE) n.3821/85 del Consiglio relativo all'apparecchio di controllo nel settore dei trasporti su strada e modifica il Regolamento (CE) n.561/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'armonizzazione di alcune disposizioni in materia sociale nel settore dei trasporti su strada".
I moduli di richiesta delle carte tachigrafiche, nonché le norme  della normativa di settore,   sono presenti nel sito www.metrologialegale.unioncamere.it - Tachigrafo digitale - dove è possibile accedere inoltre alla sezione NEWS contenente aggiornamenti e novità in materia.