Carte tachigrafiche

La carta tachigrafica permette l'utilizzo del tachigrafo digitale nelle sue diverse funzioni, identifica il soggetto che opera con il cronotachigrafo e memorizza i dati relativamente all'operazione che viene eseguita.

Le carte tachigrafiche sono di quattro diverse tipologie, ognuna con una funzione specifica relativa al soggetto che la deve utilizzare:

  • carta del conducente (periodo di validità 5 anni)
  • carta dell'impresa (periodo di validità 5 anni)
  • carta dell'officina (periodo di validità 1 anno)
  • carta di controllo (periodo di validità 5 anni)

Le carte tachigrafiche vengono rilasciate, su presentazione di domanda, dall'ufficio metrico del luogo in cui il richiedente ha la sua residenza abituale (almeno 185 giorni all'anno) o la sua sede, entro 15 giorni lavorativi dal ricevimento dell'istanza.

In base al d.m. 29 luglio 2005 la richiesta per le carte conducente, dell'azienda e dell'officina sono soggette al pagamento di un diritto di segreteria ammontante a 37,00 € per ogni singola carta. Le spese relative al rilascio delle carte di controllo sono soggette a convenzioni con le Autorità di cui all'art. 7, comma 1, del d.m. 23 giugno 2005.

Modalità di rilascio delle carte tachigrafiche
La carta del conducente è richiesta per la guida dei veicoli equipaggiati di tachigrafo digitale.

Il richiedente deve avere i seguenti requisiti:

  • titolarità di una patente di guida valida e di categoria appropriata al mezzo da condurre (minimo categoria C)
  • non essere titolare di un'altra carta del conducente
  • residenza nella Regione Valle d'Aosta

Documentazione da presentare:

  • modulo di richiesta debitamente compilato e firmato
  • fotocopia leggibile della carta d'identità, del passaporto o di un altro documento di identità riconosciuto dalla legge
  • fotocopia del codice fiscale
  • fotocopia della patente di guida, di categoria C o superiore, leggibile ed in corso di validità
  • una fototessera da apporre nell'apposito spazio sul modulo domanda

La carta dell'impresa è richiesta dal titolare o dal legale rappresentante dell'impresa. L'impresa deve avere i seguenti requisiti:

  • possedere almeno un veicolo equipaggiato con il cronotachigrafo digitale
  • essere iscritta al Registro delle imprese della Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni

Documentazione da presentare:

  • modulo di richiesta debitamente compilato
  • fotocopia leggibile della carta d'identità, del passaporto o di un altro documento di identità riconosciuto dalla legge del legale rappresentante

La carta dell'officina è richiesta dagli imprenditori in possesso delle necessarie autorizzazioni per svolgere le attività di installazione e manutenzione dell'apparecchio di controllo.

Carta dell'officina - documentazione da presentare:

  • modulo di richiesta debitamente compilato in bollo da € 16,00
  • fotocopia leggibile della carta d'identità, del passaporto o di un altro documento di identità riconosciuto dalla legge, del responsabile tecnico

 La carta di controllo è richiesta alla camera diCommerciocompetente per territorio, esclusivamente, dalle Autorità deputate ai controlli di natura tecnico-amministratica in materia di sicurezza sul lavoro, e sul trasporto stradale, ovvero adibito o autorizzateai servizi di polizia stradale.

Carta di controllo - documentazione da presentare:

  • modulo di richiesta debitamente compilato
  • documento che identifica la qualifica del responsabile nell'ambito dell'Amministrazione di controllo interessata

Normativa di riferimento

  • Decreto 23 giugno 2005 "modalità per il rilascio delle carte tachigrafiche e per la tenuta del Registro, ai sensi dellart. 3, comma 8, del decreto ministeriale 31 ottobre 2003, n. 361"
  • Decreto 29 luglio 2005 "istituzione di diritti di segreteria relativi all'introduzione del tachigrafo digitale nel settore del trasporto stradale di persone e di cose. Integrazione della tabella B allegata al decreto dirigenziale interministeriale 29 novembre 2004"
  • D.M. 31 marzo 2006 "modalità di conservazione e trasferrimento dati dal tachigrafo digiltale introdotto dal regolamento CE n. 2135/98
Per la visione delle norme succitate e per un approfondimento generale di tutta la normativa di settore, si consiglia la consultazione del sito www.metrologialegale.unioncamere.it - Tachigrafo digitale - dove è possibile accedere inoltre alla sezione NEWS contenente aggiornamenti e novità in materia.