Progetto Strategico Alcotra Innovazione

Da gennaio 2011 A.T.T.I.V.A., per conto di Chambre Valdôtaine/Camera valdostana delle imprese e delle professioni, sta collaborando con l'Assessorato alle Attività Produttive della Regione, su un nuovo progetto strategico transfrontaliero, "Alcotra Innovazione/Alcotra Innovation 2007/2013": tale iniziativa coinvolge, oltre alla Valle d'Aosta, il Piemonte, la Liguria, Provence-Alpes-Côtes d'Azur e Rhône-Alpes.

Alcotra Innovazione intende creare e sviluppare una cultura ed azioni di partenariato tra gli attori dell'innovazione da una parte e dall'altra della frontiera alpina, prevedendo, tra le sue azioni, la realizzazione di attività di animazione territoriale e trasferimento tecnologico, con la sperimentazione di un nuovo modello di cooperazione tra pubblico e privato, i living labs.

Per living lab si intende un ambiente per la sperimentazione di nuove tecnologie (prodotti, servizi) in condizioni reali, in un'area geografica definita e per un periodo di tempo limitato, con l'obiettivo di testarne la fattibilità, la performance ed il grado di utilità per gli utenti finali (cittadini, imprese, consumatori, pubbliche amministrazioni, ecc.).
All'interno di un living lab si innescano processi di collaborazione co-creativa con gli utenti dei prodotti e dei servizi quando questi sono ancora in fase di sviluppo e ingegnerizzazione: tali cooperazioni tra attori del privato e del pubblico permettono un continuo miglioramento delle specifiche tecniche e delle performances dei prodotti e dei servizi testati in vista di una loro industrializzazione e di una successiva commercializzazione di successo.

Gli elementi che definiscono i living lab sono:

1. coinvolgimento attivo e costante degli utenti finali (users):

  • vengono coinvolti gli utenti che effettivamente utilizzano il prodotto/servizio che si intende testare/validare
  • gli utenti coinvolti possono essere singoli cittadini, associazioni, imprese, istituzioni
  • il numero di utenti coinvolti varia in relazione alla tipologia di prodotto/servizio che si intende testare/validare
  • il coinvolgimento degli utenti avviene in condizioni reali, legate cioè a normali ambienti di vita e/o lavorativi (non ambienti artificiali)
  • il coinvolgimento degli utenti viene realizzato in tutte le fasi del processo di sviluppo e funzionamento del living lab (gli utenti non devono essere usati solo per testare prodotti/servizi già sviluppati)

2. metodo di lavoro e struttura organizzativa:

  • coinvolgimento degli attori e dei soggetti del mondo produttivo, del sistema della ricerca e del settore pubblico
  • forme di collaborazione chiare e definite tra i diversi partner coinvolti nel living lab
  • modalità strutturate e definite di gestione dei feedback degli utenti
  • la piattaforma tecnologica di supporto allo sviluppo e al funzionamento del living lab
  • accordo e condivisione in merito al potenziale di crescita e di sostenibilità nel medio-lungo periodo del living lab.

Il progetto associa allo strumento living lab un ulteriore elemento di innovazione, il carattere transfrontaliero: infatti, si intende attivare e gestire dei living labs che vedranno la partecipazione di attori privati e pubblici italiani e francesi della zona alpina. 

Per ulteriori informazioni: innovazione@ao.camcom.it